Pensaci adesso… sei ancora in tempo

0
1273
Pensaci adesso… sei ancora in tempo
Pensaci adesso… sei ancora in tempo
4 (80%) 96 votes

Signore concedimi la forza di cambiare le cose che posso modificare, la pazienza di accettare quelle che non posso cambiare e la saggezza per riconoscere la differenza.
Reinhold Niebuhr

Recentemente ho visto un film su Sky, “Cambia la tua vita con un click”, alquanto irreale: raccontava la storia di un architetto che con il click di un telecomando magico cambia la sua vita e poi torna indietro di 30/40 anni…
Sapete poi cosa è successo?
Per evitare di vivere la vita che aveva vissuto fino ad allora ha cambiato subito atteggiamento, ponendo rimedio agli errori commessi. Certo sarebbe bello nella vita reale poter tornare indietro e fare delle scelte diverse rispetto a quelle già fatte. Il protagonista del film ci riesce. La sua storia potrebbe essere la nostra storia.
Lavorava continuamente fino a tardi, anche quando era a casa, per fare carriera e per non far mancare nulla alla sua famiglia, con la quale si giustificava ripetutamente così “lo faccio per voi”. Trascurava la bellissima moglie e i due piccoli figli, pensava solamente alla sua professione, non andava mai dai suoi genitori e quando la moglie li invitava a casa, cercava sempre di evitare perché erano vecchi e pesanti e non gradiva la loro compagnia. Non aveva hobby o passioni particolari, non faceva sport, mangiava male e velocemente con la conseguenza di aver messo 30 kg in più.
Quante persone riconosciamo in questo personaggio?
E tu vuoi essere la stessa persona del film e condividere la tua vita con questo tipo di persone?
IO NO!!!
Se vivi una vita mettendo in secondo piano i valori della famiglia, della gioia, dell’amore, del divertimento, pensando, per esempio, che per far star bene i tuoi figli, non devi fargli mancare niente e comprargli l’Iphone, il motorino, le scarpe e il giubbotto di marca, allora farai la fine del nostro architetto. Se pensi solo al successo schiacciando tutto e tutti, se metti solo spazzatura nel cervello: telegiornale, film violenti, riviste scandalistiche, reality, soap opera, se continui a smanettare con i cellulari senza aver più rapporti diretti con le persone, se continui a bere e drogarti, il cervello ti risponderà con solo spazzatura. Riempi la tua testa di cose positive e lascia fuori le cose negative. Lascia fuori le persone e i fatti negativi: la negatività blocca la creatività.
Con quale tipo di persona preferisci passare il tuo tempo? Con una persona scontrosa, apatica, pessimista che vede solo il lato nero delle cose, che si lascia abbattere dai problemi e dagli ostacoli che la vita gli pone, sempre pronta a criticare le idee degli altri senza averne mai di proprie? Oppure con una persona solare, allegra, ottimista, brillante, propositiva, capace di affrontare i problemi con un atteggiamento positivo e costruttivo?
D’altra parte, non è nemmeno possibile essere sempre positivi al 100% facendo finta di niente e di tutte le problematiche di cui siamo circondati: questo vorrebbe dire non avere la percezione dei problemi e della realtà. Continuare a ripetere che tutto andrà bene ma non fare niente per cambiare le cose non vuol dire essere positivi, ma essere incoscienti. La persona positiva è quella che si rende conto della situazione difficile, decide di non subirla passivamente e fa qualcosa per modificarla.
È la persona che ha consapevolizzato di avere risorse straordinarie e ha deciso di utilizzarle.
Pensa al film della tua vita e cambialo prima che sia troppo tardi…Ricordati, che solo tu sei il regista della tua vita e solo tu sei ancora in tempo per cambiarla.
Quante volte ci diciamo se potessi tornare indietro…! Ora basta…riappropriamoci della nostra vita e attiviamoci per CAMBIARE OGGI se vogliamo davvero essere una persona diversa domani. Prendiamoci cura della nostra famiglia, facciamo attività fisica, andiamo in palestra, mangiamo sano, viaggiamo e soprattutto AMIAMO!
Scrolliamoci da dosso rancori, paure e preoccupazioni che appesantiscono la nostra vita, perdoniamo e ringraziamo sempre per tutto ciò che abbiamo e perché no, anche di quello che non abbiamo.
Già… penserai tu…facile a dire! No, la vita non è sempre facile, ma spesso noi ci mettiamo del nostro per complicarla e inutilmente.
Ridiamo di più, ridere, si sa, fa bene alla salute, ma saper ridere di sé e dei propri limiti fa ancor più bene. L’autoironia è una dote rara e per questo preziosa, capace di conferire fascino a chi la possiede. Proprio in questi giorni, durante una lezione di Personal Trainer ad una persona di successo di uno dei comuni della penisola sorrentina, di cui ammiro la capacità di gestire la sua vita con i mille impegni professionali e istituzionali, abbiamo parlato di quanto sia importante non prendersi troppo sul serio soprattutto nei momenti più impegnativi e difficoltosi; infatti mi raccontava che spesso nelle sue riunioni di lavoro più accese, animate da screzi e contrasti, con i suoi collaboratori, all’istante è capace di stemperare gli animi con una semplice battuta e un sorriso, riuscendo così a cambiare lo stato d’animo negativo dei “contendenti” con uno positivo e potenziante. Sicuramente non è facile comportarsi così ma questo atteggiamento può aiutarci a risolvere alcune questioni restando lucidi e a godere di ciò che facciamo.
Pensa a personaggi nella storia e nello spettacolo che hanno saputo trasformare un naso prospiciente, un corpo non avvenente e delle misure non proprio da modella in veri punti di forza proprio grazie alla capacità di riderci sopra.
Ora fai un elenco di tutto ciò che complica la tua vita.
Certamente riguardandola troverai qualcosa che può essere eliminato o semplicemente mutato.
Pensa a quante cose belle potresti portare nella tua vita se solo decidessi di farlo.
Se vuoi…puoi!!!

 

di Ernesto Lupacchio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here