Con le vitamine e i sali immunoprotettivi, eviti i disturbi autunnali più comuni

0
1916
Con le vitamine e i sali immunoprotettivi, eviti i disturbi autunnali più comuni
3 (60%) 216 votes

Una dieta ricca delle sostanze giuste ti consente di rinforzare le tue difese prevenendo raffreddore e influenza, ma anche problemi intestinali che spesso li accompagnano.

Il cibo è la prima medicina

Oggi è risaputo che alcuni alimenti mangiati regolarmente indeboliscono l’organismo e lo predispongono all’attacco delle malattie.
Tra questi i più dannosi per la salute sono i cibi ricchi di grassi saturi (quelli di origine animale), gli alimenti con additivi, le fritture (quelle fatte con oli scadenti o riutilizzati) e i dolci industriali. Al contrario, esistono degli alimenti protettivi … La soia innanzitutto, la cui ricchezza in fitoestrogeni difende dai tumori al seno, all’utero, e alla prostata. Poi l’aglio e la cipolla: contengono zolfo, che inibisce la crescita batterica e mantengono pulito l’intestino, rafforzando il sistema immunitario. Altri, come i cavoli, le verdure amare, le spezie e le erbe aromatiche depurano l’organismo e gli forniscono le sostanze immunostimolanti più importanti per proteggere l’organismo da malattie di ogni genere, anche da quelle stagionali come il raffreddore e l’influenza (sia quella che affligge le vie respiratorie sia quella intestinale). Seguimi e scopri tutti i cibi che non devono mancare dalla tua tavola di ottobre…

Riso e verdure per risanare l’intestino e attivare le difese

Tutto merito delle vitamine del gruppo B.
Ricco di amido (88%), il riso è un alimento ben digeribile e di alto valore energetico. Buona fonte di magnesio e di vitamine del complesso B, contiene proteine e molto pochi lipidi (1%). Essendo privo di glutine (una proteina presente in grano, orzo, segale, avena, ecc …), non favorisce le fermentazioni che danneggiano la microflora intestinale, necessaria per sintetizzare le cellule del sistema immunitario (come i linfociti). Inoltre, il suo contenuto di vitamina B aumenta le difese immunitarie. Per assicurarsi le maggiori quantità di questi elementi, occorre privilegiare il consumo di riso integrale o di quello parboiled ( più adatto per i risotti).
Le verdure verdi fresche come, spinaci, rucola, cicoria, malva, ortica, e gli ortaggi e frutti giallo-arancio come zucca e carote sono ricchi di prezioso betacarotene, assolutamente necessario per il sistema immunitario. E con un risotto alla zucca o agli spinaci ne puoi assumere buone quantità.

Le piante aromatiche amiche del sistema immunitario

Le erbe aromatiche sono piante non da fusto o parti di piante che, oltre a insaporire i nostri piatti, possiedono qualità terapeutiche che aiutano ad aumentare le difese immunitarie. Per usufruire della loro funzione benefica, basta utilizzare ogni giorno rosmarino, salvia, timo, origano, maggiorana o qualsiasi altra erba si preferisca (meglio però a fine cottura per conservarne i principi attivi salva difese).

Le spezie che ci proteggono

Oltre a gratificare il palato, un uso moderato ma regolare delle spezie (peperoncino, pepe, cannella, zafferano, finocchio, anice, cumino ecc..) migliora la qualità dei nostri piatti rendendoli anche più digeribili. Ricordiamo che quasi tutte le spezie hanno proprietà medicinali: stimolando il sistema immunitario sono disinfettanti, antisettiche.

Tre cibi super protettivi

Gli azuki sono fagioli di soia piccoli e rossi che fanno bene ai reni e alle ghiandole surrenali. Sono drenanti e diuretici ed eliminando scorie e tossine rafforzano le difese. Da consumare 2-3 volte a settimana.
Gli spinaci possiedono un alto contenuto di vitamina A e C, acido folico, calcio e potassio. Tale composizione conferisce un potere mineralizzante, tonificante e rivitalizzante per il sistema immunitario. Da consumare 2- 3 volte a settimana.
Il porro è ricco di calcio, fosforo, ferro, zolfo, magnesio e vitamina A, ha un buon contenuto di vitamina C e discrete quantità di vitamine del gruppo B. Rafforza il sistema immunitario. Da consumare 3- 4 volte a settimana.
Porri, cavolo, spinaci, broccoli, agrumi, kiwi, mele, erbe aromatiche ecc.. sono alcuni degli ortaggi fonti di vitamina C, essenziale nella lotta contro virus e batteri. E ti ricordo che alcune delle più importanti cellule del sistema immunitario hanno una concentrazione di vitamina C elevata che richiede una “ ricarica” giornaliera attraverso la dieta.

 

di Francesca Maresca

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.