Vuoi dimagrire veramente?

0
328
Vuoi dimagrire veramente?
Vota questo articolo!

Se continui a fare quello che hai sempre fatto, continuerai a ottenere i risultati che hai sempre ottenuto

In palestra, molti miei clienti hanno questo desiderio, ma io mi chiedo: “Sarà proprio vero?” Eppure sarebbe così semplice dimagrire. Tutti ormai sappiamo come e cosa mangiare per ridurre l’apporto calorico per diminuire il nostro peso, o in alternativa, potremmo seguire una dieta di un Dietologo e la cosa è fatta, invece no!
Perché ciò non accade e quando accade basta poco per tornare in sovrappeso?
Non è facile dimagrire perché non sappiamo gestire le nostre emozioni; non sappiamo veramente cosa vogliamo e perché lo vogliamo.
Con i miei clienti devo lavorare soprattutto a livello motivazionale, cercando di capire i veri motivi per i quali si voglia perdere peso, altrimenti risulta difficile se non impossibile, raggiungere l’obiettivo.
Dice Napoleon Hill,autore di Pensa e arricchisci te stesso:
“Tutto ciò che la mente è in grado di concepire e di credere, si può raggiungere”.
Molte persone si avvicinano all’impegno di perdere peso con la mentalità che hanno davvero bisogno di perdere peso, o che farebbe loro proprio bene mettersi in forma, oppure sarebbe bello perdere qualche chilo.
Questi pensieri iniziali sono tutti importanti, ma se non sono seguiti dalle azioni rimangono semplicemente pensieri, come quando si pensa a come sarebbe bello avere un lavoro migliore o essere ricchi.
Invece bisognerebbe pianificare il proprio futuro in modo chiaro e preciso.
In che modo?
Seguendo i modelli via da e verso.
La perdita di peso è un ottimo esempio di un obiettivo spesso creato con il tipo di motivazione definito via da.
Il desiderio di perdere chili viene innescato dalla voglia di allontanarsi da una situazione ritenuta sgradita, ossia essere in sovrappeso e avere un aspetto e un livello di energie che non corrispondono a ciò che si vuole dalla propria vita.
Sviluppare la motivazione per allontanarsi da uno stato indesiderato può essere una strategia vincente per cambiare rapidamente i comportamenti delle persone, ma ha anche delle limitazioni, perché una volta venuta meno la situazione inaccettabile, viene meno anche la motivazione per ulteriori progressi, e i risultati cominciano a stagnare.
La motivazione via da può essere di breve durata, poiché appena si ottiene un progresso minimo ci si sente soddisfatti, si perde il senso di urgenza e si ritorna ai comportamenti che avevano generato la situazione problematica.

Ecco alcuni esempi generali di motivazione via da relativa alla perdita di peso.
Sono pensieri che si affacciano spontaneamente alla mente o reazioni a esperienze quotidiane che ci danno una scossa e ci indicano che qualcosa deve cambiare:

  • I vestiti ti vanno stretti.
  • Ti guardi allo specchio e la tua immagine riflessa non ti piace.
  • Ti senti spesso a corto di energie.
  • Ti senti poco sicuro di te.
  • Ti capita di sentire qualcuno che fa commenti negativi o osservazioni sulla tua forma fisica.
  • D’improvviso senti che non puoi continuare a vivere come hai fatto finora. Vedi altre persone che ritieni in sovrappeso e ti rendi conto che potresti essere sulla strada per diventare come loro.
  • Un cambiamento nelle circostanze ti spinge a desiderare di essere più attraente e pieno di energie.

Ed ora tocca a te

Prendi carta e penna e inizia ad elencare le cose che ti spingono ad andar via da qualcosa.
A questo punto, si deve passare alla motivazione più potente, quella del verso il raggiungimento di qualcosa di desiderabile.
La strategia motivazionale verso, rispetto a quellavia da, ha un ulteriore vantaggio: creare una situazione che non pone limiti al successo. Finché continuerai ad alimentare il fuoco della motivazione con rinforzi positivi riguardo ai tuoi obiettivi, i risultati continueranno ad arrivare ben oltre il momento in cui sarai riuscito ad allontanarti dalla situazione indesiderata originaria, a patto che tu aggiorni costantemente e in modo specifico ciò che vuoi dal tuo futuro.
Ecco alcuni esempi di motivazioni verso. Sono eventi positivi o esperienze, da rinnovare e cambiare continuamente, che costituiscono incentivi motivanti per progredire verso i propri obiettivi di perdita di peso:

  • Sposarsi
  • Andare in vacanza
  • Partecipare a una riunione familiare o altro evento sociale
  • Un appuntamento romantico
  • Un evento lavorativo
  • Un nuovo lavoro
  • Un nuovo te
  • Una persona che rappresenta un modello della vita che ti piacerebbe vivere

Adesso continua ad elencare sul tuo foglio le cose che ti spingono verso qualcosa e poi rispondi alle seguenti domande:
Quali sono gli elementi positivi che conseguiresti nella tua vita raggiungendo e conservando la forma fisica?
Quali aspetti della tua vita o del tuo futuro migliorerebbero se perdessi peso?
Motivarti con successo verso qualcosa è facile. Bastano un po’ di tempo e un po’ di pianificazione: questo farà la differenza tra sperare in risultati grandiosi ed ottenerli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here