A settembre mi iscrivo in palestra

0
2048
A settembre mi iscrivo in palestra
1 (20%) 10 votes

Dopo la lunga pausa estiva e le innumerevoli abbuffate serali di agosto, molti Italiani meditano di iscriversi in Palestra.
La scelta in molti casi cade verso la Sala Attrezzi. Vorrei, in questo caso, dare dei consigli a colui/colei in merito. Inutile dire che la scelta della Palestra è in relazione alle proprie esigenze. L’iscrizione è condizionata quasi sempre da 2 obiettivi (diversi a seconda del sesso e dell’età):

  1. Obiettivo Primario (dimagrimento, tonificazione, ipertrofia, forza, funzionale, preparazione a sport, correttivo, posturale, ecc);
  2. Obiettivo Secondario (socializzazione, ecc).

È buona norma, all’atto dell’iscrizione, esibire certificato medico (sia esso di tipo Agonistico o non agonistico).
Il Professionista della Sala Attrezzi (LSM, Istruttore/trice) deve redigere una scheda quindi, senza timore, esponete tutti i vostri problemi, eventuali patologie ed i vostri reali obiettivi in quanto i succitati non hanno doti di chiaroveggenza.
Non siate troppo pretenziosi soprattutto se avete problemi o patologie che necessitano del lavoro “ad personam” di un Personal Trainer; non pretendete che siano soddisfatte nello stesso tempo richieste contrastanti come, ad esempio, dimagrimento ed ipertrofia.
I “SuperTramp”, coloro che frequentano saltuariamente la Palestra o nei mesi di:
1. ottobre, 2. novembre, 3. febbraio, 4. marzo,
5. aprile, 6. maggio, 7. giugno, sono invitati ad astenersi dal chiedere la periodizzazione o la ciclizzazione dell’allenamento.
Se avete patologie vertebrali (scoliosi, ernie discali, spondiliti,ecc) o vascolari (varici, ecc) affidatevi esclusivamente a personale esperto e referenziato (Chinesiologo con Specializzazione e che effettui protocolli ISICO, PT Laureato Scienze Motorie, ecc).
La Correttiva è estremamente individuale e non è pensabile proporla di gruppo, quindi diffidate di coloro che vi dicono il contrario.
Io sconsiglio la pratica dei pesi in soggetti che soffrono di varici o tendenza a flebiti o che abbiano grosse problematiche vascolari. I principianti sono invitati a non chiedere allo Staff della Palestra di effettuare allenamentitratti da schede copiate da internet (è come entrare in un ristorante con la merenda in mano, non è logico). Chi è “Homo o Femina Abonamentis” da 250/350€ annui non pretenda di fare schede di allenamento altamente specifiche e costantemente monitorate.
Gli obesi evitino di fare 700.000 addominali e di prendere in ostaggio il tapis roulant (inutile) ma dotarsi di catena da 7 metri per avvolgerla attorno al frigorifero.
Non chiedete di perdere grasso accumulato in 1 anno in 2 o 3 mesi; un Professionista serio vi dirà che il grasso corporeo ha un tempo di accumulo e di smaltimento simile, se si forza questo meccanismo si paga pegno. Egli vi dirà anche che il corpo è un mercante che non paga il sabato ma vi presenta sempre il conto.
Quando l’obiettivo secondario diventa primario, ditelo chiaramente senza far impegnare inutilmente il Professionista che vi sta davanti (semmai proponete l’introduzione di un divano accanto al lat machine).
Inoltre non disturbate coloro che realmente vanno in Palestra per allenarsi.
Se il Professionista in Palestra affermerà invece, che vi farà fare un allenamento specifico e lo monitorerà costantemente per poche decine di euro mensili, probabilmente avete incontrato una delle seguenti persone:

  1. un filantropo (se lo conoscerete non siate ingrati, perché l’ingratitudine è il morbillo della razza umana. Ringraziatelo per ciò che fa per voi ed in futuro, in un angolo della vostra mente, dedicategli un piccolo spazio);
  2. un francescano (fede, speranza, carità, cioè voi avete fede, il Professionista vi dà la speranza e voi gli fate la carità);
  3. il Signor Bistefani (Noi della Bistefani ci sbagliamo sempre, volevamo fare dei biscotti, invece sono usciti dei pasticcini).

Se il Professionista, addirittura, professerà di essere capace di risolvere tutti i vostri problemi estetici e/o funzionali e/o posturali, ecc, oppure ha trovato un allenamento universalmente efficace, non avete dubbi, avete incontrato Gesù. Non esiste una persona onnisciente, chiunque lo affermi verrà travolto dalle risate di Dio. Infatti, ci sono più cose tra il cielo e la terra di quante ne sogni la tua filosofia (Shakespeare – Amleto).
Infine, si potrebbe proseguire ancora, ma preferisco augurarvi
Buon allenamento

 

di Nello Iaccarino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here