Narcisi e Muscari

0
4052
Narcisi e Muscari
4 (80%) 55 votes

Tutti voi conoscerete, almeno visivamente il Narciso, ma (da esperienza di negozio) pochi conoscono l’altrettanto vivace ed elegante Muscari…. ed in queste poche righe…. cercherò di presentarveli molto semplicemente cercando di essere quanto più esausistivo possibile. Il narciso è un genere che fa parte della famiglia delle Amaryllidaceae ed è originario proprio dell’Europa. Il suo nome deriva dalla parola greca narkao (stordisco) e fa riferimento al suo odore penetrante ed inebriante di alcune specie.
Il narciso è un fiore bellissimo, non per niente nella mitologia greca Narciso veniva decantato per la sua straordinaria bellezza. Esistono moltissime specie che si distinguono dal tipo di fiore e dal colore.
I bulbi di narciso vanno interrati in un vaso abbastanza ampio ricolmo di terriccio ad una profondità doppia rispetto all’altezza dello stesso e la distanza tra i bulbi dovrà essere della dimensione del bulbo stesso. Con questo metodo, se il vaso è sul balcone ed è esposto alla pioggia dovrete bagnare il terriccio nel vaso solo quando metterete a dimora i bulbi, se invece, lo posizionate sotto una tettoia, dovrete preoccuparvi di innaffiare il narciso ogni due settimane, ma senza inzuppare il terreno, altrimenti i bulbi invece di mettere radici, marciranno.
NarcissusDa fine settembre ai primi di dicembre c’è sempre possibilità di piantarli e solo dopo aver riposato per tutto l’inverno, fioriranno ai primi segni della primavera. La raccomandazione è quella di utilizzare un terreno ben drenato siccome la rimanenza di acqua può essere la peggior nemica per una rigogliosa fioritura.
Il muscari è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Liliaceae comprendente parecchie bulbose e specie con infiorescenze con colori che variano dall’azzurro all’indaco fino alle varietà elegantissime di colore bianco. La forma a spiga dei fiori la rende molto simile e facilmente confondibile con la più “famosa” lavanda. Il bulbo seppur molto apprezzato e in continua crescita come richiesta non è ancora molto conosciuto.
Per quanto riguarda la messa a dimora il procedimento è simile a quello dei bulbi dei narcisi e dopo la fioritura a differenza dei narcisi che possono rimanere invasati senza essere rimossi dal terreno, per quanto riguardo i muscari sarebbe opportuno rimuoverli, ripulirli dalla terra residuata, farli asciugare e riporli in una scatola di cartone leggermente forata in luogo ventilato fino al nuovo periodo autunnale. Per ulteriori info e delucidazione ancor più specifiche potete contattarmi sulla pagina Facebook Fiorista Giovanni Castellano o sulla mail fioristacastellano@libero.it
A tal proposito per chi pubblicherà sul diario della nostra pagina Facebook fotografie delle proprie fioriture di bulbi ci sarà un omaggio da ritirare presso la sede. Un fiorito e primaverile saluto a tutti voi…

 

di Giovanni Castellano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.