Carta della qualità: l’ impegno della farmacia si rinnova

0
1472
pharmacist suggesting medical drug to buyer in pharmacy drugstore
Carta della qualità: l’ impegno della farmacia si rinnova
3 (60%) 113 votes

A 20 anni di distanza dalla prima versione, le farmacie e Cittadinanzattiva -Tribunale dei diritti del Malato rinnovano il proprio impegno congiunto a favore dei cittadini, tenendo conto delle tante novità normative intervenute e dei cambiamenti in atto nella società. Nasce così la nuova versione della carta della qualità della farmacia. La presentazione è stata fatta in una conferenza stampa a Roma alla presenza del Ministro Lorenzin presso la sede del Ministero della Salute.
Dal 1994 ad oggi tante cose sono cambiate: la popolazione è invecchiata, la crisi economica ha fortemente ridotto la capacità di spesa delle famiglie, le nuove tecnologie stanno rivoluzionando anche il mondo della sanità, ma la salute resta sempre al primo posto nell’interesse di tutti ed ha assunto una connotazione più ampia, prevedendo anche la prevenzione delle malattie, gli stili di vita sani ed il benessere psico-fisico.
Anche la farmacia è cambiata moltissimo: proprio al fine di rispondere alle nuove esigenzedi salute della popolazione ha posto in essere una serie di iniziativee di attività per essere ancora più vicina ai cittadini. Ha investito nel potenziamento e nell’efficienza del servizio, a partire dall’ampliamento degli orari e dei turni di servizio.
Ha promosso la diffusione di una gamma di nuovi servizi utili al cittadino e al sistema: test diagnostici di prima istanza, come le autonalisi del sangue, la spirometria e la moc. Partecipa a campagne di prevenzione di patologie di forte impatto sociale, come lo screening del tumore del colon-retto. Prenota analisi e visite specialistiche, paga ticket ed effettua servizi di telecardiologia refertati da centri specializzati direttamente in farmacia. La carta della qualità della farmacia è un manifesto culturale che indica i principi sui quali si basa sia l’impegno sociale della farmacia sia il patto stipulato con i cittadini attraverso Cittadinanzattiva-Tribunale dei diritti del malato.
La carta elenca i diritti dei cittadini in farmacia e gli impegni che la farmacia assumeper garantire tali diritti alle persone. Accessibiltà, accoglienza ed attenzione alla singola persona, informazione, sicurezza, standard di qualità dei servizi erogati, fanno parte del DNA della farmacia. Con la carta della qualità queste caratteristiche vengono esplicitate e declinate nei singoli impegni assunti dalla farmacia nei confronti di tutti coloro che ne varcano la soglia per ottenere un farmaco, un consiglio, un servizio oppure soltanto un’informazione.
La farmacia conferma quindi l’importanza del suo ruolo sociale e sanitario.

 

di Giuseppe De Simone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here