L’automisurazione della pressione arteriosa

0
2065
L’automisurazione della pressione arteriosa
4 (80%) 166 votes

Il Dottor Giuseppe De Simone ci parla della pressione arteriosa, un fattore importante per la nostra salute.

L’ alta pressione sanguigna e’ uno dei piu’ comuni problemi di salute che affliggono l’ uomo moderno. Costituisce un alto fattore di rischio per la salute.
Per chi e’ iperteso, e’ importantissimo controllare la pressione regolarmente per verificare lo stato di avanzamento della terapia in corso ed eventuali miglioramenti ottenuti.
Secondo l’ organizzazione mondiale della Sanità si parla di:

  1. Normoteso Pressione sistolica 90 mmHg
  2. Lieve Ipertensione Pressione sistolica tra 140 e 180 mm Hg e diastolica tra 90-105 mm Hg
  3. Ipertensione moderata e Severa Pressione sistolica > 140 mm Hg e diastolica >105 mm Hg

Ma un controllo periodico della pressione e’ consigliabile a tutti, proprio a scopo preventivo. Il controllo della pressione puo’ essere fatto dal medico, in farmacia, oppure a casa. Il medico utilizza lo sfigmomanometro a mercurio, molto preciso, da’ risultati ottimi.
Ma se la misurazione deve essere fatta più spesso o si e’ nell’ impossibilita’ di uscire di casa, esistono ottimi apparecchi elettronici che consentono un’ automisurazione del tutto attendibile. Sono apparecchi automatici, semplicissimi da usare e che non necessitano di stetoscopio. Sono proprio adatti all’ uso dI tutti.
Si acquistano in farmacia. I loro prezzi variano a seconda del tipo e della marca, ma sono molto accessibili. Ci sono alcune regole cui attenersi:
e’ molto importante che le misurazioni vengano fatte sempre in presenza delle stesse condizioni, quindi sempre alla stessa ora.
Anche lo stato fisico e mentale dovrebbe sempre essere lo stesso, non controllatevi la pressione se siete agitati o in preda ad ansia, i valori non sarebbero attendibili.
Prima della misurazione, è buona norma sedersi e rilassarsi fino a raggiungere una respirazione regolare e tranquilla.
Non bere caffe’ o fumare nei 30 minuti precedenti la misurazione.
Le temperature troppo basse aumentano la pressione, quella ideale per la misurazione e’ intorno ai 20°.
Se il vostro apparecchio non prevede la memorizzazione, segnatevi sempre i valori della pressione massima, minima e delle pulsazioni; unitamente all’ ora e alla data della misurazione.
Il vostro cardiologo, in base a tali risultati, potra’ prescrivervi la cura piu’ adatta o verificare l’andamento di una cura gia’ in corso.
Nella maggior parte dei casi l’ipertensione puo’ essere risolta correggendo lo stile di vita (alimentazione, attivita’ fisica, ecc) e non solo assumendo un farmaco.

di Giuseppe De Simone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.