I benefici di una corretta postura in auto

0
2245
I benefici di una corretta postura in auto
2 (40%) 67 votes

Un aspetto di notevole importanza riguardo alla sicurezza stradale e alla prevenzione di disturbi muscolo-scheletrici come la cervicalgia, lombalgia e spalla dolorosa è un adeguata postura in auto.
Secondo l’Associazione Italiana Fisioterapisti basta seguire pochi consigli per prevenire ed alleviare i dolori derivanti dalla cervicale quando si trascorrono tante ore al volante. Per evitare questa spiacevole evenienza è sufficiente non guidare per più di 4 ore al giorno, fermarsi almeno per 15 minuti ogni 2 ore di guida e ad ogni fermata modificare leggermente le regolazioni del sedile per evitare di mantenere la stessa postura troppo a lungo. Secondo i consigli della “Chartered Society of Physiotherapy” e dalla “Highway Agency” per ottenere il massimo comfort e sicurezza durante la guida è necessario seguire i seguenti accorgimenti.

  • Portare il sedile ad una altezza tale da consentire la massima visibilità della strada e allo stesso tempo una distanza adeguata della testa dal tetto.
  • Regolare, se possibile, la posizione del sedile in modo tale da riuscire a premere a fondo e con facilità i pedali della frizione e dell’acceleratore al fine di evitare effetti di scivolamento in avanti del bacino e della schiena, movimenti eccessivi delle caviglie, e le ginocchia potranno “riposare” in una posizione intermedia senza rischio di sovraccarico.
  • Regolare l’inclinazione della seduta in modo che le cosce risultino ben supportate evitando di creare una zona di pressione dietro le ginocchia che potrebbe ostacolare la corretta circolazione sanguigna con rischi anche gravi per la salute.
  • Regolare lo schienale in modo che fornisca un buon supporto a tutta la colonna vertebrale fino all’altezza delle spalle. In questo modo le strutture muscolo-scheletriche della colonna vertebrale sopporteranno un carico minimo durante la guida a tutto vantaggio del benessere del conducente. È importante però, non esagerare con l’inclinazione in quanto potrebbe arrecare dolore alla testa al collo, alle spalle e alle braccia e uno scivolamento in avanti delle cosce.
  • Regolare, se presente, il supporto lombare per dare una pressione uniforme per tutta la lunghezza dello schienale in modo da evitare di sovraccaricaricare troppo le strutture articolari e/o muscolari della schiena e ridurre il più possibile il senso di fatica durante e dopo la guida.
  • Regolare l’altezza e la profondità del volante in modo da consentire il movimento delle cosce quando si azionano i pedali e una buona visibilità del tachimetro. Anche la modalità di presa del volante è importante per evitare sovraccarichi alle strutture muscolo-scheletriche e nervose del polso. Per questo è necessario impugnare il volante in modo che i polsi siano mantenuti in posizione intermedia tra flessione ed estensione evitando le posizioni mantenute a fine corsa che sollecitano eccessivamente le strutture del polso con il rischio di sviluppare patologie a carico di tendini e nervi.
  • Regolare il poggiatesta per ridurre il rischio di lesioni in caso di incidente stradale.
  • Regolare gli specchietti retrovisori laterali e centrale per garantire che possano essere utilizzati con il minimo movimento della testa e del tronco per evitare movimenti eccessivi e ripetuti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here