Innamoramento e amore

0
2815
Innamoramento e amore
4 (80%) 147 votes

Molte persone considerano l’innamoramento come fosse amore. La differenza tra i due sentimenti è però sostanziale, sia in ciò che si prova che in ciò che muove le persone. Che differenza c’è, dunque, tra quando si è innamorati e quando si ama?

Quando si è innamorati si vede l’altra persona come essa probabilmente non è. Non sempre, ma con l’innamoramento noi creiamo una maschera da fare indossare all’altra persona, un’idea di questa persona che si espande nella nostra mente e che non rispecchia la realtà.

Quando si ama un’altra persona, invece, si ha in mente il bene di questa e non si mette se stessi e il proprio sentimento davanti a tutto.

L’innamoramento è un sentimento molto bello, ma occorrerebbe una maturità tale per viverlo al meglio che forse nessuno possiede e forse è bello proprio per la passione che assale e i ragionamenti che vengono meno. Questo sentimento inganna però le persone, facendole credere di amare qualcuno, ma in realtà esse amano se stesse e il sentimento che stanno provando in quel momento. Sono ebbre di ciò che sentono dentro, di quello che provano e di ciò che la loro mente le porta a credere in relazione al sentimento che hanno dentro. Quando si è innamorati si è come sospesi su un filo, basta poco e si cade. Cade tutto il castello che si credeva costruito su solida roccia e invece aveva fondamenta sulla riva del mare. Finché l’innamoramento persiste si vuole l’altra persona al proprio fianco, ma non perché la si ama, ma perché si necessita del sentimento che si prova in quel momento a tal punto da non poterne fare a meno. Quando infatti l’innamoramento svanisce si abbandona la persona che lo faceva provare. Questo a testimonianza che non si amava quella persona, ma se stessi e il proprio sentimento, e fregandosene dell’altro si andrà come girovaghi nella vita in cerca di qualcun altro che faccia provare nuovamente quelle emozioni.

L’amore, invece, è una decisione. È infinitamente passionale, ma allo stesso tempo razionale. Se non si ragiona è impossibile amare, poiché amare è anche insegnare. Quando si ama, i sentimenti che si provano vengono incanalati nella ragione per fluire poi in amore pieno. Quando si ama un’altra persona non si sta insieme a lei solamente in base ai sentimenti che personalmente si provano. L’egoismo viene messo da parte e la ragione sentimentale prende il sopravvento innescando un movimento di ragione e sentimento che si alimentano l’uno con l’altro come fossero un movimento infinito. Amare è anche insegnare. Anche a costo di perdere la persona amata. Non ci si comporta come se si avesse sempre una pressione e una paura di perdere quella persona, ma ci si muove impavidi, poiché il bene dell’altro viene prima del bene personale. Così si raggiunge anche una maturità piena e una vera consapevolezza di noi stessi e di chi ci sta a fianco. Quest’ultimo non avrà di fianco una persona arrendevole, ma una persona fermamente convinta di amare e questo gli permetterà di crescere emotivamente e di maturare.

E dunque, l’innamoramento è pressoché egoista, mentre, l’amore è maturo. Troppo spesso oggi le persone sono in balia di innamoramenti che poco portano e poco insegnano, che poco sapranno far crescere e maturare, che troppo spesso sono caratterizzati da un grande egoismo emozionale. Il vero amore rimane per lo più nascosto nel mondo, tra quelle persone che hanno saputo crescere e maturare e hanno deciso di amare l’altro e non se stessi. Hanno saputo trovare un equilibrio, che immobile è comunque in movimento, che essendo definito è comunque infinito. Fortunati coloro che lo hanno capito e lo hanno vissuto o lo vivono tuttora.

 

di Olga Paola Zagaroli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.