E’ strano…

0
2632
E’ strano…
3 (60%) 114 votes

L’estate è il periodo più bello dell’anno; tutti vogliono essere in forma e si impegnano al massimo per non mancare all’appuntamento della prova costume.
In palestra vedo persone di tutte le età (soprattutto donne) che passano ore sui sui simulatori aerobici o facendo schede di allenamento che includono esercizi con ripetizioni medio/alte (da 20 rip. in su), allo scopo di dimagrire o tonificare. Spesso questi soggetti abbinano improvvisa alimentazione ipocalorica.
È vero che l’esercizio aerobico impegna massivamente l’apparato cardio-vascolare e respiratorio ed ha indubbiamente i suoi benefici se confinato ad esigenze specifiche non legate al dimagrimento ed alla tonificazione.
Questo modus operandi mi lascia perplesso per i seguenti motivi:

  1. Ore e ore di esercizio aerobico eleva il metabolismo basale limitatamente alla sua durata; in termini di consumo calorico e di grassi l’apporto è basso;
  2. L’esercizio aerobico attiva prevalentemente le fibre rosse ad impegno ossidativo (grassi), ma condiziona nel tempo la massa muscolare rendendola più piccola; di conseguenza essa abbasserà il metabolismo basale e, quindi, a riposo si consumerà di meno;
  3. L’esercizio aerobico protratto porterà massa muscolare più piccola (metabolismo basale ridotto), ma aumenterà la massa magra (a carico degli organi interni) portando, le conseguenze del punto 2;
  4. Massa muscolare ridotta significa anche più carico sul sistema scheletrico con conseguente maggior predisposizione ai processi infiammatori e degenerativi a carico di ossa ed articolazioni;
  5. Per gli uomini minore produzione di testosterone endogeno (la sua stimolazione tramite esercizio è legata all’anaerobico grazie all’attivazione delle fibre di tipo II);
  6. Maggiore produzione di radicali liberi esacerbata da eventuale alimentazione acida;
  7. Minore tonificazione (l’ipertono lo crea il carico non il contrario);
  8. Nei soggetti over 50, già naturalmente subiscono la sarcopenia, quindi l’esercizio aerobico protratto non farà altro che peggiorare tale quadro.

Su questi soggetti l’esercizio aerobico produrrà benefici cardio-vascolari e respiratori, ma li renderà più lenti e più deboli (soprattutto ai sovrappeso e obesi).
Tutto ciò per me è strano.

 

di Nello Iaccarino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.