Il TRX RIP Training

0
6351
Il TRX RIP Training
2 (40%) 146 votes

Negli ultimi anni abbiamo assistito al proliferare di nuove tecniche di allenamento, tutte però legate da un filo conduttore: la parola “funzionale”.
Ma chi o cosa stabilisce davvero che un esercizio sia funzionale?
Un esercizio si definisce funzionale quando imita o riproduce in parte o nella sua interezza i gesti utili alla quotidianità oppure un gesto atletico.
Tanti sono gli attrezzi nati per soddisfare questa esigenza, tutti con la loro logica e la loro efficacia; ma quello di cui parleremo oggi è uno degli ultimi nati nella famiglia del TRX, e più precisamente il TRX RIP Training. Nato da un’ idea di Pete Holman, fisioterapista e due volte campione del mondo di Tae Kwon Do, fu originariamente creato per soddisfare le esigenze degli atleti degli sport da combattimento e per fini riabilitativi; l’esercizio a resistenza variabile RIP Training consiste in un approccio poliedrico alla forza e al condizionamento cardiovascolare che stimola l’intero apparato neuromuscolare a lavorare su tre piani di movimento (frontale, saggitale, trasversale). Il RIP Training, altrettanto efficace come strumento di riabilitazione, di forza, di condizionamento e di rigenerazione, è estremamente versatile per gli atleti, gli appassionati di fitness e i principianti.
Ma cos’è in parole povere questo attrezzo?
Esso utilizza una barra leva e una corda elastica di resistenza per offrire un mix unico di rotazione, stabilità, potenza, forza, mobilità, condizionamento metabolico, allenamento della coordinazione e dell’equilibrio nella parte centrale del corpo.
Già questa semplice spiegazione fa capire una cosa: può essere trasportato facilmente e utilizzato ovunque. Il RIP Training consente a chi lo utilizza di effettuare un numero illimitato di movimenti che, se eseguiti correttamente, migliorano la fluidità e la possibilità di movimento e diminuiscono il rischio di lesioni. La vita e lo sport richiedono da parte nostra la capacità di controllo e di produrre forza di rotazione.Il RIP Training utilizza lo stesso carico asimmetrico che incontriamo ogni giorno. Sia che tu stia portando le borse della spesa, prendendo in braccio tuo figlio, lanciando una palla, o eseguendo movimenti atletici come il nuoto, la corsa e la bicicletta, il tuo corpo sta sempre producendo una rotazione o controllando una rotazione indotta dall’esterno. Il RIP Training fornisce un metodo semplice ed efficace per integrare i movimenti di rotazione nell’allenamento con la capacità di lavorare a vari livelli di difficoltà per soddisfare i tuoi obiettivi; è anche una soluzione efficace per sviluppare e mettere alla prova mobilità e stabilità in tutto il corpo e utilizzando la resistenza elastica che consente allenamento con movimento rotatorio a basso carico ed alta velocità, o allenamento con movimento rotatorio ad alto carico e bassa velocità può essere davvero un allenamento alla portata di tutti.
Un elastico di resistenza “media” può esercitare ad una distanza di 5 metri una forza di 8 kg, che chiaramente si riduce avvicinandosi al punto di ancoraggio. Questa caratteristica permetterà davvero a tutti coloro che potrebbero essere scettici sulla possibilità di allenarsi col TRX RIP Training di ricredersi ed entrare a far parte di una nuova dimensione di allenamento funzionale.
Due sedute alla settimana della durata di 45 minuti circa, sono già sufficienti per vedere i risultati che questo allenamento è capace di produrre. Inoltre la possibilità di poter strutturare sia allenamenti “personal” che in “small gruop” stimolati dall’ausilio della musica, renderà il tutto ancora più avvincente ed efficace.
Cosa resta da aggiungere? Probabilmente nulla, solo di passare ai fatti, provando davvero la differenza… TRX RIP Training: “Make your body your machine”.

 

di Marco Russo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.