Specializzarsi per lavorare in ambito turistico

0
6988
Specializzarsi per lavorare in ambito turistico
4 (80%) 132 votes

Il 2015 si presenta come un anno di grandi opportunità per coloro che intendono partecipare a un programma formativo nel settore del turismo sulla base dei piani messi a punto dalla Regione Campania e che saranno organizzati e gestiti dalle Agenzie accreditate. L’Università della Cucina Mediterranea (UCMed) di Sorrento è una di queste Agenzie, forse l’unica con una vocazione specifica per il comparto turistico-ristorativo perché nata con l’obiettivo di svolgere la formazione professionale nel settore della ristorazione dell’accoglienza e settori affini.
Per questa sua natura l’UCMed è diventata anche capofila del Polo Tecnico Professionale “Campania in 3B” cui aderiscono scuole, associazioni, enti, aziende alberghiere e ristorative non solo della Campania, ma anche di altre regioni italiane fra cui la più importante è la Scuola di Cccina e Pasticceria Cast Alimenti (Centro Arte, Scienza e Tecnologia dell’Alimento) di Brescia nata nel 1996. L’UCMed, oltre ai propri corsi professionali, svolgerà nel 2015-2016 le seguenti attività formative riconosciute dalla Regione Campania sulla base del bando pubblico approvato per la presentazione di proposte formative nell’ambito del “Piano strategico di intervento per la formazione nella filiera del turismo in Campania”.

Quali sono i corsi previsti dal programma formativo?

Tecnico esperto della ristorazione – Tecnico della ristorazione chef – Pizzaiolo – Cuoco – Operatore del servizio bar – Collaboratore polivalente nelle strutture ricettive e ristorative – Operatore del servizio di sala – Addetto qualificato al servizio in sala ed ai piani – Tecnico di sala maitre – Sommelier – Pasticciere – Tecnico per la direzione delle strutture ricettive extraalberghiere – Tecnico esperto per la direzione delle strutture ricettive alberghiere – Responsabile del coordinamento dei reparti dell’organizzazione e della gestione del personale di struttura turistica/di ristorazione – Addetto qualificato al front office – Portiere d’albergo – Operatore del servizio ai piani – Tecnico delle attività di ideazione e gestione di attività ricreative e culturali, organizzazione del tempo libero ed accoglienza del cliente – Tecnico esperto per la direzione di stabilimenti balneari – Assistente bagnanti bagnino – Addetto ai servizi di spiaggia – Tecnico della progettazione, definizione e promozione di piani di sviluppo turistico e promozione del territorio – Operatore di promozione e accoglienza turistica – Direttore tecnico di agenzia di viaggi – Guida turistica – Accompagnatore turistico – Operatore di pescaturismo – Responsabile della gestione e valorizzazione dei musei – Registrar – Operatore dei servizi di custodia e accoglienza museale – Operatore per la tutela, l’organizzazione e la fruizione del patrimonio librario, archivistico e documentario – Organizzatore di eventi – Tecnico della valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali – Tecnico di marketing dei beni culturali – Tecnico per la promozione eventi e prodotti di spettacolo – Progettista multimediale.

Chi può partecipare ai corsi?

I piani di formazione si rivolgono alle seguenti categorie: disoccupati di lunga durata e disoccupati immediatamente disponibili allo svolgimento o alla ricerca di una attività lavorativa (se di età inferiore a 29 anni, previa iscrizione al programma Garanzia Giovani e inserimento nel Piano di intervento personalizzato – PIP); lavoratori occupati nel settore turistico e dei beni culturali, anche a tempo parziale o con contratto di collaborazione o con contratto stagionale (rif. L. n. 40/98) o con altre forme contrattuali atipiche o a termine, nei periodi di inattività compatibili con la frequenza di un corso; lavoratori autonomi compresi i possessori di abilitazione all’esercizio di professioni turistiche; imprenditori del settore; lavoratori in mobilità, in Cassa Integrazione Guadagni in deroga (CIG), straordinaria CIGS, ordinaria CIGO; lavoratori percettori di indennità di mobilità in deroga o di trattamento equivalente all’indennità di mobilità (previa registrazione al CpI e inserimento nel Piano di Azione Individuale – PAI).
Se i destinatari beneficiano di ammortizzatori sociali durante il periodo previsto per la frequenza, il percorso formativo è concordato nel processo di presa in carico/attivazione del Piano di Azione Individuale (PAI) da parte dei Centri Per l’Impiego e non beneficiano dell’eventuale indennità di frequenza nei periodi concomitanti alla percezione di altre forme di sostegno economico personale al reddito (divieto di cumulo).
I titoli di studio dei destinatari possono essere la licenza elementare, la licenza media, il diploma di secondaria di II grado, laurea oppure altri titoli riconosciuti nel sistema di istruzione italiano. Il titolo di studio richiesto per l’accesso al singolo corso deve essere considerato di norma come livello minimo di scolarità.
Qualora sia richiesto un titolo in ingresso quale requisito imprescindibile, esso deve essere acquisito, ai fini dell’ammissione del destinatario, antecedentemente all’avvio del corso. Per poter accedere alla fase di selezione, tutti i destinatari dei corsi dovranno obbligatoriamente indicare il codice fiscale.
I destinatari dei corsi formazione turismo devono risiedere in Campania.

Che cosa viene rilasciato ai partecipanti ai Corsi?

Agli allievi, sulla base della formale verifica delle competenze acquisite al termine del corso, viene rilasciato dall’Agenzia Formativa l’attestato di qualifica professionale ufficiale riferito al Sistema Regionale di Formalizzazione e Certificazione.

Tutti gli interessati possono inviare una mail a: info@ucmed.it con l’indicazione della tipologia di corso prescelto e delle generalità complete con i relativi contatti.

 

di Vincenzo Califano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.