Site icon 100% Fitness Magazine

Migliora la qualità della vita con la Chinesiterapia

Migliora la qualità della vita con la Chinesiterapia
3 (60%) 56 votes

La chinesiterapia ossia la terapia attraverso il movimento s’inserisce in un quadro terapeutico globale e svolge un’attività complementare e sinergica. Risulta necessario individuare e personalizzare una corretta rieducazione motoria e posturale che parta dall’analisi degli effetti (es. mal di schiena) per ricercarne le cause attraverso l’applicazione di precisi principi e metodi d’intervento.
Il corpo registra ogni evento, trauma, incidente o anche problema emotivo, memorizzandolo nei muscoli, quindi nelle catene cinetiche o di movimento e nei neuroni. Ognuno di tali eventi causerà inevitabilmente problemi, dolori o alterazioni posturali o funzionali anche ben lontane nel tempo e dalla causa scatenante. Quindi non può esserci buona postura in presenza di patologie o disarmonie a carico dell’apparato osteomuscolare, una postura alterata genera inevitabilmente funzioni alterate e compromesse, che al loro volta provocheranno alterazioni posturali.
Da ciò ne consegue che una postura corretta e bilanciata è l’espressione di un buon equilibrio muscolare e articolare.
Migliorare la funzionalità vertebrale e la postura attraverso un lavoro educativo basato sul movimento rappresentano, quindi, gli obiettivi da perseguire.
È riconosciuto dalla letteratura internazionale che l’esercizio fisico, svolto sistematicamente, favorisce un sano e armonico sviluppo dell’uomo, dalla nascita alla senescenza. Sebbene questa sia una consapevolezza diffusa, sono tuttavia riscontrabili nella popolazione numerose patologie sia a carattere metabolico che muscolo-scheletrico.
La ginnastica correttiva e posturale mira a ristabilire, attraverso un programma rieducativo personalizzato, i corretti assetti corporei, equilibrando forme e relative funzioni. In quest’ottica la ginnastica, intesa come movimento mirato, non dovrebbe solo essere considerata quando sono già in atto patologie, forti tensioni o dolori, ma anche come prevenzione primaria ovvero quando non sono intervenute alterazioni strutturali o algie.
Si consiglia a tale scopo di effettuare periodicamente un’analisi posturale e delle sedute di ginnastica soprattutto in età adolescenziale ma anche nelle decadi successive. Risulta evidente come un’oculata educazione e rieducazione motoria incide favorevolmente oltre che sul complesso muscolare e articolare, anche sull’apparato respiratorio, cardiovascolare, sul sistema nervoso e sul comportamento, sulla propria autostima e sui rapporti interpersonali.

 

di Ireneo Nefando

Exit mobile version