Letto, riletto!

0
1595
Letto, riletto!
5 (100%) 43 votes

Esatto! Riletto e rifatto per voi, più largo più lungo col box contenitore o magari con una gran testiera ricca di Swarovski a renderlo sciccoso o proprio protagonista dell’intera camera da letto, diciamo pure a degna scena.
A molti in Penisola piace disporlo verso il Vesuvio per godere al meglio dell’influenza dei campi magnetici, disposto cioè in direzione nord-sud. Posizione che di solito nelle nostre zone aggiunge panorama al risveglio.
Una piazza e mezza o alla francese oppure la versione king-size ovvero stragrande e spazioso non è una cattiva idea, se poi lo spazio lo consente e il letto non serve solo per dormire ma anche per far salotto, leggere o vedere la tv, allora la queen-size è il Non Plus Ultra!
Baldacchino con veli, testiere altissime con colori pastello, oppure in ferro battuto con tocco artigianale e decori dai sapori antichi sono opzioni per gli ultimi romantici sempre intramontabili comunque.
E che piacere quando il materasso è “automodellante” proprio come la vostra schiena richiede, dando la sensazione di sentirsi sospesi nell’aria e ricaricarsi contemporaneamente di “pura” energia dopo poche ore di riposo. Direi anche “anti-age” come spesso sostengono gli utenti.
Rifarlo, ripensarlo è stato facile, e continuerà ad esserlo insieme a voi, in fondo è bastato ascoltare i vostri sogni e le vostre esigenze, “mixarle” con la praticità stessa e la ergonomia “regina” di ogni mio progetto, e il risultato è più che “collaudato” da molti sorrentini e non.
Negli ultimi tempi prevale la voglia di usare al meglio lo spazio sotto al letto stesso che tutto sommato è una stupenda idea, il “servoletto” invece ha salvato la schiena a chi non ama abbassarsi per rifarlo e metterlo in ordine, ma le opzioni e le possibilità di personalizzarlo sono svariate e infinite consentendo a chi ha creatività di arrivare a qualcosa di originale molto facilmente.
In effetti gli dedichiamo sette/otto ore al giorno, per tutta la settimana e tutto l’anno pure, quindi è più che uno strumento di vita… e allora meglio qualcosa di ben fatto dove si possa sognare, ricaricarsi, o rifugiarsi se vi pare, l’importante che sia un letto “eletto” a trono della propria vita di coppia o di singole che sia… e voi l’avete riletto?

 

di Francesco Esposito

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here