Caro Babbo Natale…

0
1768
Caro Babbo Natale…
5 (100%) 1 vote

…tutte le lettere dei bambini scritte per babbo Natale iniziano così… solitamente, poi, continuano dicendo “sono stato bravo e vorrei….” La consapevolezza dei bambini dell’essere stati bravi o meno deriva dalle esperienze che vivono e dal grado della loro autostima.
Ma come si crea l’autostima di un bambino e come si distrugge? Per formarla ci vuole tanto tempo ma per annientarla basta poco. Quando continuamente si ripete a un bambino sei cattivo, sei stupido, sei scostumato ecc… a scuola, a casa il bambino realmente crede di non valere niente e di essere cattivo!!!!
L’autostima rappresenta un fattore di primaria importanza nella costruzione e nel mantenimento del benessere sociale ed emotivo. Un bambino con un buon livello di autostima riuscirà più facilmente a formare delle relazioni positive rispetto ad un bambino che soffre di profondi sentimenti di scarso valore personale.
L’autostima è legata al sentirsi degni d’amore e al sentirsi capaci. Molti bambini danno poco valore alle loro abilità e non dare peso ai loro successi. Molti si arrendono facilmente e di conseguenza ottengono dei risultati molto inferiori alle loro capacità. Se il bambino soffre di bassa autostima, di fronte a cento persone che gli dicono che è stato bravo crederà a quell’unica persona che gli dice che avrebbe potuto fare di più. Poi ci sono bambini che ottengono buoni risultati ma che hanno una continua paura di fallire che può annullare in loro la creatività e la capacità di sperimentare. L’autostima non dipende dalla riuscita in sé, ma dalla presenza di un forte senso di valore personale che permetta di affrontare sia i fallimenti sia i successi.
Ma come si sviluppa l’autostima? Il bambino piccolo si basa principalmente su criteri esterni per confermare il proprio valore personale e la propria competenza. Quindi le persone significative della sua vita: genitori, nonni, insegnanti devono dimostrargli amore e approvazione.
I sette componenti principali che possono portare ad alti livelli di autostime sono: conoscenza di sé, il sé e gli altri, accettazione di sé, autonomia, espressione di sé, fiducia in se stessi infine consapevolezza di sé.
Tutti questi elementi possono essere “coltivati” e “curati” anche, forse soprattutto, a scuola. Si parla tanto dell’importanza di creare un’atmosfera di classe che favorisca l’autostima. Ciò rispecchia un’educazione che abbraccia lo sviluppo cognitivo, emotivo e fisico e non solo il successo scolastico fine a se stesso.
Gli insegnanti si trovano in un’ottima posizione per far crescere l’autostima dei bambini, incoraggiando il confronto attivo che dimostri l’importanza del contributo di ogni bambino.
Ogni sguardo, commento, azione ha il potere di contribuire al suo concetto di sé e al suo valore personale.
I bambini con scarsa autostima hanno bisogno di essere seguiti maggiormente e da personale qualificato. Un modo per aiutare i bambini autostima è l’utilizzo dell’immaginazione, questo è un potente strumento.
I bambini possono essere incoraggiati a utilizzare questa risorsa naturale in modo positivo ed efficace. Si possono incoraggiare i bambini ad immaginare problemi, decisioni, dilemmi e sensazioni. Non bisogna analizzare o decodificare le risposte date, ma semplicemente osservarle ed esplorarle, parlandone è possibile offrire al bambino di vedere la soluzione o permettere un cambiamento di prospettiva che prima sembrava impossibile. Bisogna creare una relazione caratterizzata da:

  • genuinità e trasparenza, esprimere, quindi, i veri sentimenti;
  • accoglienza e considerazione dell’altra persona come individuo diverso separato da noi;
  • sensibilità nel vedere il mondo dell’altra persona e lei stessa come lei si vede.

Così l’altra persona :

  • vivrà e capirà degli aspetti di sé che aveva represso;
  • sarà più integrata;
  • sarà più autonoma e sicura di sé;
  • riuscirà ad esprimere se stessa;
  • diventerà più comprensiva;
  • riuscirà ad affrontare meglio i problemi della vita……..

Caro Babbo Natale aiutaci a stare attenti quando parliamo con i bambini non diamo sempre tutto per scontato e cerchiamo di non essere superficiali, ogni nostra parola ha un peso nei bambini che credono in noi e in tutto ciò che gli diciamo.
Buon Natale a tutti!!!

di Daniela Caiafa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.