Piccoli inconvenienti in ortodonzia

0
242
Piccoli inconvenienti in ortodonzia
Vota questo articolo!

Di seguito farò un breve elenco delle più comuni problematiche che un’apparecchio ortodontico può causare.
Nel Kit Ortodontico in omaggio ai miei pazienti troverete oltre allo spazzolino ortodontico indispensabile per una corretta igiene orale in presenza della “macchinetta”, anche filo e scovolino interdentale e cera ortodontica per fronteggiare al meglio qualsiasi imprevisto.

Fastidio

è normale, per un paio di giorni, avere un po’ di fastidio dopo i controlli ortodontici a causa delle modifiche che vengono apportate all’apparecchio. Può essere scomodo anche masticare. Preferite cibi morbidi. Può essere d’aiuto nei casi estremi l’assunzione di un antidolorifico tipo Paracetamolo.

Irritazione alle labbra e alle guance

I giorni seguenti l’inserimento dell’apparecchio ortodontico possono verificarsi irritazioni all’interno delle guance e delle labbra. Una piccola quantità di cera ortodontica può rendere il contatto meno fastidioso. Semplicemente prelevare una piccola quantità di cera ortodontica (contenuto nel Kit Ortodontico in omaggio ai miei pazienti), arrotolarla tra le dita, fare una pallina grande come un pisello e schiacciarla sulla porzione dell’apparecchio che ha causato l’irritazione, dopo aver cercato di asciugare il più possibile la zona con una garza per favorire l’adesione della cera. Si potrà così mangiare in modo piu’ confortevole. L’ingestione accidentale della cera non crea nessun problema.
Può essere d’aiuto nei casi estremi l’assunzione di un antidolorifico tipo Paracetamolo.

Ulcerazione e Afte

Alcuni pazienti possono presentare episodi di ulcerazioni. La loro causa non e’ l’apparecchio stesso ma l’irritazione che questo crea. Questa non è un’emergenza ma le ulcere possono essere fastidiose. Un pronto sollievo può essere ottenuto applicando una piccola quantità di anestetico locale o di prodotti che formano una pellicola protettiva. Procedere applicando direttamente sulla superficie interessata usando un bastoncino di cotone idrofilo

Cibo incastrato tra i denti e l’apparecchio ortodontico

Non è un emergenza, ma può essere fastidioso o imbarazzante. è facilmente risolvibile rimuovendo il cibo con il filo interdentale oppure con uno scovolino (anche questi in omaggio col Kit Ortodontico).

Distacco delle legature

I piccoli elastici che trattengono l’arco sugli attacchi possono essere riposizionati con l’aiuto di un paio di pinzette (tipo quelle per le sopracciglia) ben pulite e disinfettate, mentre le legature metalliche possono essere rimosse se allentate con lo stesso strumento. Se la legatura metallica punge il labbro o la guancia potrà essere piegata verso l’interno con la parte posteriore di una matita, meglio se dotata di gomma (all’estremità). Naturalmente quando la legatura si distacca o si rompe deve essere rifatta, pertanto è opportuno prendere contatto con l’ortodontista.

Allungamento posteriore dell’arco

Può succedere che l’arco fuoriesca da solo dall’attacco e possa irritare la guancia, temporaneamente copritelo con della cera ortodontica e contattate l’ortodontista. Se il filo è estremamente lungo e non siete in grado di farvi assistere da un ortodontista a breve distanza di tempo, l’arco può essere tagliato facendo però attenzione a non ferirvi o ingerire la porzione che si staccherà. Per fare questo posizionate come protezione una garza o del cotone idrofilo intorno all’area ed utilizzate delle tronchesi piccole ben affilate
Attacchi o bande staccati
Gli attacchi sono incollati al dente con un adesivo speciale. Questi possono staccarsi se il paziente mangia cibi duri o croccanti o se vengono introdotte in bocca penne, lapis, ecc.
è buona norma per esempio evitare croste di pane troppo duro, olive con il nocciolo, ciliegie, carote crude, cocco, castagne secche o bruciate ecc. Un altro motivo di distacco può essere il contatto accidentale durante lo sport. Per questo motivo è raccomandato l’utilizzo di un paradenti. Se l’attacco si è ruotato verso la guancia e crea fastidio cercare di riposizionarlo ruotandolo dolcemente coprendolo con della cera per limitarne il movimento. Nel caso possa staccarsi dal resto dell’apparecchio rimuovetelo dalla bocca per evitare l’ingestione o l’inalazione accidentale. Conservare qualsiasi elemento rotto e portarlo con sè dal dentista in occasione della visita successiva.

Ingestione Accidentale

Può capitare che un attacco o altro componente dell’apparecchio vengano accidentalmente ingeriti; trattandosi di oggetti piccoli seguiranno il normale percorso digerente senza creare danni. Si raccomanda eventualmente un’alimentazione a base di patate o riso. è raro ma può succedere che venga inalato, questo comporta in genere tosse eccessiva o difficoltà di respirazione. Mantenete la calma, cercate di tranquillizzare il bambino e se non viene immediatamente espulso con i colpi di tosse , recatevi al pronto soccorso. Spetterà al medico d’emergenza stabilire il miglior modo per effettuare la rimozione.

Labbra intrappolate nell’apparecchio ortodontico

Se non si riesce con delicatezza a disincastrare il labbro intrappolato, applicare ghiaccio e recarsi del dentista o al pronto soccorso.

Fonte: SOS dentista

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here