Zamioculcas – Tenacia e soddisfazione all’ennesima potenza

0
3821
Zamioculcas – Tenacia e soddisfazione all’ennesima potenza
3 (60%) 53 votes

Cari pollici verdi… grigi e neri… eccomi qui a cimentarmi in un nuovo articolo…
Devo dire che in tanti mi avete dato soddisfazione contattandomi via mail per nuove informazioni e ciò rende ancora più piacevole il mio scrivere… sperando di poter aiutare tutti voi a rendere il soggiorno delle vostre piante più confortevole e a darvi quelle minime nozioni che occorre sapere! Nell’articolo di questo mese vi parlo delle zamioculcas, piante verdi d’appartamento veramente resistenti.
La Zamioculcas è una che non molla, la partner ideale per chi non ha tempo e forse neanche l’idea di dare accortenze ad una pianta. E’ probabilmente la pianta che richiede meno cure in assoluto, ma che allo stesso tempo dà grandissime soddisfazioni a chi la possiede. Ecco perché sta spopolando (in tutta Europa, in America del Nord e perfino in Oceania) ed è diventata la scelta ideale per molti consumatori.
Un’amica dal carattere forte, su cui contare sempre. La si innaffia poco o occasionalmente?
L’aria è secca? C’è troppa luce o troppo poca?
La Zamioculcas non teme nulla. Continua a crescere imperterrita indipendentemente dalle condizioni in cui si trova, che siano quelle ideali o le peggiori. Sviluppa le sue magnifiche foglie di un lucido verde scuro una dopo l’altra, quasi come se volesse dire “io so cavarmela anche da sola”!!!!!! Dovete essere davvero fieri di questa tenace amica del regno vegetale.
Non ha pretese (minime), non è esigente (giusto un pò), ma è pronta a darvi tutto ciò che ha.
Questa pianta esotica accumula nei suoi grossi steli coriacei e nelle foglie riserve di acqua a cui attingere nei momenti di necessità. Questo fa di lei una “vera dura”.
Una questione genetica. Naturalmente la capacità di sopravvivere è nei geni di questa pianta. Chiunque voglia sopravvivere nelle pianure rocciose oppure ai piedi delle montagne del Kenia, dello Zimbabwe, della Tanzania o del Malawi (territori dove la disponibilità di acqua è tutt’altro che scontata) deve essere tenace, fantasioso e parsimonioso. La Zamioculcas può persino regalarvi delle sorprese inaspettatate… se curata bene vi è infatti una piccola probabilità che fiorisca. Questa pianta infatti appartiene alla famiglia delle Araceae di cui riprende le infiorescenze.
Poche pretese. Amore e cura vengono generosamente ricompensati. Se terrete la Zamioculcas a temperatura ambiente, con pochissima acqua (meglio dargliene troppo poca piuttosto che troppa) e un poco di fertilizzante tutti i mesi, la pianta crescerà rapidamente. Non le importa avere una certa quantità di luce ma ama lo spazio: più grande è il vaso, più grande e rigogliosa diventerà la pianta.
Ma se preferite che mantenga dimensioni più ridotte, tenetela in un vaso piccolo, la Zamioculcas rispetterà i limiti che le date.
Ultimo consiglio: di tanto in tanto ruotate la pianta verso la luce in modo che cresca più uniforme siccome le foglie tengono a correre in direzione della stessa. Nulla di più facile. Impossibile trovare un “complemento d’arredo” con meno pretese, sempre reperibile e in grado di darvi tali soddisfazioni

 

di Giovanni Castellano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.