Ghirlanda di Natale tutta da mangiare

0
4274
Ghirlanda di Natale tutta da mangiare
5 (100%) 1 vote

Ingredienti

  • 300gr farina 00
  • 3 uova
  • 100ml succo d’arancia
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 250gr zucchero granulare
  • 100gr olio all’arancia
  • Scorza delle arance
  • 2 cucchiai di liquore alle arance
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 2 cucchiaini di currie dolce
  • Gocce di cioccolato

Per la glassa e finitura

  • Zucchero a velo
  • Succo di limone
  • Ribes
  • Rosmarino
  • Mirtilli rossi disidratati

Procedimento ghirlanda di natale

Riscaldare il forno in modalità ventilata a 160°.
Sbattere le uova e lo zucchero fino a renderli spumosi. Aggiungere la scorza d’arancia ed il liquore. Pian piano con le fruste in movimento aggiungere il succo d’arancia e l’olio.
Mescolare poi con le spezie ed un pizzico di sale fino utilizzando una velocità moderata per evitare di disperdere sulle pareti del recipiente le polveri.
Aggiungere poi la farina setacciata con il lievito.
Lavorare il composto fino ad avere una consistenza omogenea e densa; a questo punto mescolare le gocce di cioccolato con un cucchiaio.
Imburrare ed infarinare uno stampo da ciambella grande e riempirlo con l’impasto.
Cuocere in forno per 40 minuti. Tenere il forno chiuso almeno per i primi 20 minuti di cottura. dopo 30 minuti controllare con uno stecchino l’interno del dolce; se uscirà pulito il dolce è pronto.
Sfornarlo e lasciarlo riposare 10 minuti prima di sformarlo.
Lasciarlo su di una griglia sollevata dal piano di lavoro fino a che non diventa freddo.
E’ importante lasciare il dolce a testa in giù.
Preparare poi la glassa mescolando lo zucchero a velo con il succo di limone, tanto quanto ne occorrerà per avere una consistenza densa ma colante.
Aggiungere poi il ribes e le altre guarnizioni mentre la glassa è ancora fresca; questo farà aderire il tutto.

Abbinamento

Abbiamo abbinato a questo dolce l’Astrum, la Birra di Natale del Birrificio Sorrento. Cosa si intende per Birra di Natale ve lo faccio raccontare direttamente da chi la produce, Giuseppe Schisano.
“La tradizione delle Birre di Natale nasce nell’ 800 dall’usanza dei Birrai Belgi di produrre una Birra “speciale” da bere in famiglia durante le festività natalizie. Man mano il consumo fu esteso ai dipendenti del Birrificio fino a diventare un ambito regalo per i migliori clienti. Non è facile descrivere e classificare queste Birre che nascono dalla creatività e dall’interpretazione che ogni singolo Birraio ha del Natale. Il bello di queste Birre sta nel fatto che sono tutte diverse, l’una dall’altra, senza possibilità di paragoni, vanno bevute e basta!
Con la nostra Astrum, dal color mogano, ci siamo ispirati a questa tradizione ma ovviamente l’abbiamo interpretata secondo i “sentori” del nostro Natale. Su un corpo importante si innestano, piacevolmente preannunciati all’olfatto, i sentori di cannella, chiodo di garofano e anice stellato in un gioco di alternanze che richiamano alla mente i dolci della nostra tradizione: in particolare Roccocò e mustacciuoli. Le sensazioni boccali sono ricche e persistenti ma mai stucchevoli grazie anche ad un amaro che le conferisce secchezza sul finale che richiama il sorso successivo. Una dotazione importante di alcol le permette di abbinarsi agevolmente ai dolci.
Oltre ai dolci l’Astrum può accompagnare un buon sigaro al cospetto di un camino, del cioccolato fondente o molto più semplicemente l’allegria e la serenità dei pranzi di Natale trascorsi in famiglia..”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here